Le molestie sessuali nei luoghi di lavoro

Team Comunicazione
23-03-2019

Una donna su due in Italia nel corso della sua vita professionale ha subito una qualche forma di molestia sessuale*. È un fenomeno ancora largamente diffuso, legato all’esercizio del potere, i cui contorni tuttavia sono ancora molto opachi. È una sfida culturale che richiede un approccio delicato ma fermo, in cui sentiamo che Valore D e le sue aziende devono impegnarsi. È un rischio per le aziende, che a causa di comportamenti scorretti e inopportuni dei loro dipendenti, consapevoli o meno, mettono a repentaglio la loro reputazione e abbassano il grado di attrattività verso l’esterno e l’interno.

Valore D in partnership con Parks – Liberi e Uguali ha elaborato un documento a 360° sul tema sexual harassment per  supportare le aziende ad avere consapevolezza del fenomeno, definendone contorni e gradi, e proporre approcci e strumenti per affrontarlo. Cos’è una «molestia sessuale»? Quanto costano alla vittima e all’azienda il silenzio e la rassegnazione? Come affrontare il tema in modo rispettoso e al tempo stesso efficace? A queste ed altre domande abbiamo provato a dare una risposta. È stato un lavoro corale che ha visto impegnate circa 20 aziende associate e che ha beneficiato del contributo di Francesca Mastrantonio psicologa, psicoterapeuta e sessuologa e di Laura De Chiara esperta in sviluppi organizzativi e business coach.

 

*8 milioni, pari al 43,6% Fonte Rapporto Istat sulle molestie e i ricatti sessuali sul lavoro, Febbraio 2018.

 

Presenteremo il documento con un dibattito con l'evento "Non è una battuta. Le molestie sessuali nei luoghi di lavoro: consapevolezza e prevenzione" il 3 aprile alle ore 9:30 presso il Teatro Elfo Puccini.

 

Sei un'azienda associata? Per partecipare clicca qui

Sei un privato? Per partecipare clicca qui

 

 

Per consultare il programma completo dell'evento 

 

 

 

ENG