InspirinGirls

Il futuro è come lo vuoi. InspirinGirls porta nelle scuole medie storie di donne raccontate dalle protagoniste per incoraggiare ragazze e ragazzi a seguire le proprie aspirazioni, liberi da stereotipi di genere

Storie di donne che amano il loro lavoro, storie fatte di impegno, passione, difficoltà e successo, raccontate in prima persona agli studenti: è questa l’anima del progetto InspirinGirls, fondato da Miriam Gonzalez – avvocato inglese – e oggi attivo in 23 Paesi (Australia, Belgio, Brasile, Cile, Colombia, Costa Rica, Francia, Honduras, Hong Kong, Italia, Jersey, Messico, Marocco, Perù, Polonia, Russia, Serbia, Singapore, Spagna, Turchia, Uruguay, USA, Venezuela).

inspiringirls HEAD SITO VALORE D

Promosso nel nostro Paese da Valore D, in partnership con ENI, Intesa Sanpaolo e Snam e con il patrocinio del MIUR, InspirinGirls sta portando tra i banchi delle scuole medie professioniste, scienziate, sportive e manager che possano spronare ragazze e ragazzi a non porsi limiti nella definizione del proprio percorso e a seguire le proprie ambizioni, qualunque esse siano.
Il progetto è arrivato in Italia nel 2017 e ad oggi le role model hanno incontrato 36.000 ragazzi in tutto il Paese. Il loro è un messaggio forte che ha eco anche dopo l’incontro: infatti, la maggioranza dei ragazzi ne ha parlato con i propri genitori, amici e parenti (84%) e l’esperienza ha aiutato due terzi dei partecipanti ad individuare le proprie aspirazioni professionali (64%).

 

Per maggiori informazioni contattare: inspiring.girls@valored.it

News di InspirinGirls

Se vogliono, possono: le ragazze e la passione per le materie scientifiche a STEMintheCity
Team Comunicazione | 21-04-2021

InspirinGirls e Valore D portano a #STEMintheCity, iniziativa annuale del Comune di Milano per avvicinare bambine e ragazze ai percorsi tecnico-scientifici e diffondere la cultura digitale, l’evento “SE VOGLIONO, POSSONO: le ragazze e la passione per le materie scientifiche”, un webinar con Laura De Chiara, imprenditrice ed executive coach.

Maria Chiara Carrozza, la prima donna alla guida del Cnr
Team Comunicazione | 13-04-2021

“Una sfida e una responsabilità senza precedenti. Ma anche un cambio di passo e di prospettiva” così ha descritto la sua nomina a presidente del Cnr Maria Chiara Carrozza, ulteriore riprova che donne e STEM sono un binomio di successo! È stata la più giovane rettrice italiana, occupando questa posizione nel 2007 della Scuola superiore Sant’Anna di Pisa. Maria Chiara Carrozza è una delle più conosciute accademiche del nostro Paese a livello internazionale. 

Ricerche di InspirinGirls

InspirinGirls, l’impatto dei primi due anni di progetto
InTribe
11-09-2019

L’indagine condotta dopo due anni dall’inizio del progetto promosso nel nostro Paese da Valore D – in partnership con Eni, Intesa Sanpaolo e Snam, e con il patrocinio del MIUR – rivela l’efficacia e l’impatto sulle ragazze e i ragazzi delle scuole aderenti. Prima dell’incontro, parlando del lavoro e delle proprie ambizioni, il 40% di loro era convinto che ci fossero «lavori da maschi e lavori da femmine».

Why don’t more girls choose to pursue a science career?
OECD
26-02-2019

Utilizzando i dati del Programma per la valutazione internazionale degli studenti, ricercatori dell’Università di Kopenhagen hanno esaminato la natura del divario di genere nei campi STEM.

Gli autori hanno analizzato i dati di 67 paesi ed economie partecipanti al ciclo PISA del 2015; questi dati sono stati integrati da indicatori a livello nazionale sull’uguaglianza di genere (Global Gender Equality Index) e sulla percentuale di donne che si laureano in un campo STEM.

ENG